Polisportiva Battipagliese, Beatrice Del Pero si presenta: “certa di aver fatto la scelta giusta”

Condividi sui social!

BATTIPAGLIA. Considerata dalla dirigenza della Treofan Battipaglia, e non solo, il migliore prospetto italiano classe 1999 nel suo ruolo, Beatrice Del Pero, guardia 19enne, è al suo debutto assoluto in serie A1 dopo quattro campionati di serie A2 col Costa Masnaga e svariate passerelle con le selezioni giovanili, l’ultima delle quali con la Nazionale Under 20 ai recenti Campionati Europei di Ungheria.

In fondo, per Beatrice Del Pero, per tutti Bea, l’approdo a Battipaglia può essere considerato quasi alla stregua di un “ritorno”, poiché la nuova esterna della Treofan già conosce l’ambiente del Palazauli avendolo “frequentato” in occasione della preparazione alle ultime Finali Nazionali Under 20 che la videro, tra le poche, a brillare nella massima kermesse giovanile italiana.

“Quei dieci giorni trascorsi a Battipaglia, in vista della partecipazione alle Finali nazionali, mi hanno fatto capire che
la Treofan è l’ambiente più adatto per fare la mia prima significativa esperienza lontano da casa – afferma Bea Del Pero – . Giancarlo Rossini mi cercava già da tempo ma, visto come sono stata accolta a Battipaglia, da gente che mi ha subito dato incondizionatamente tutto, mi sono detta che, per una tanto espansiva come me, è l’ambiente adatto per continuare a crescere. Io do tutto quando so di avere la fiducia degli altri e a Battipaglia so di averla” .

Dalla serie A2 al debutto in serie A1, per giunta da titolare!

“È davvero un bel cambiamento – conviene Beatrice -. Ero abituata a sentirmi coccolata a casa mia, ma se da una parte questa svolta un po’ mi spaventa, dall’altra sono ultra felice di aver preso la decisione di venire a giocare a Battipaglia in serie A1. Sono convinta che a 19 anni sono in grado di assicurare questo salto di qualità, nonostante ci fosse chi mi consigliava di aspettare almeno un altro anno” .

Arrivi “rodata” dall’esperienza agli Europei con la Nazionale Under 20.

“Sono oramai al quinto anno in Azzurro e di esperienze in giro per l’Europa ne ho fatte parecchie – assicura la nuova esterna della Treofan -, ma quest’anno, forse anche per via di una maggiore consapevolezza, è quello che mi sono goduto di più. Peccato solo per il quarto posto finale, tutte noi eravamo certe, e ancora lo siamo, che eravamo da medaglia. Questo è l’unico rammarico di un’esperienza importantissima sotto il profilo dell’aggregazione del gruppo e dei rapporti con lo staff tecnico”.

Ora sei in partenza per Battipaglia, si volta pagina. “In estate, per via dei vari raduni con la Nazionale, sono via per almeno un paio di mesi, quindi sono abituata a vivere lontana dagli affetti. So anche che la mia famiglia verrà spesso a trovarmi, ma forse realizzerò solo una volta arrivata a destinazione che siapre per me un nuovo capitolo della mia carriera e, vi assicuro, non vedo l’ora di iniziare, le nuove esperienze mi galvanizzano!”.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: