Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Aggressione alla polizia penitenziaria nel Carcere di Santa Maria Capua Vetere, la solidarietà di Cirielli

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

“Totale solidarietà al Corpo della Polizia Penitenziaria della Campania che, dopo quanto accaduto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), ha deciso di proclamare lo stato di agitazione e di sospendere il servizio mensa ordinario in tutte le case circondariali presenti nella regione”. Lo dichiara il Questore della Camera dei Deputati e parlamentare campano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli (FdI): “Nonostante le rivolte nelle carceri, le scandalose scarcerazioni dei boss, le quotidiane aggressioni subite dai poliziotti penitenziari e i numerosi appelli al confronto da parte delle sigle sindacali del Corpo, il ministro Bonafede continua a trincerarsi dietro ad un assordante e vergognoso silenzio. Non si è neanche degnato di esprimere la posizione del Governo rispetto a quanto accaduto ieri mattina nel carcere casertano. E poiché non è intenzionato a lasciare la poltrona, malgrado la sua conclamata incapacità amministrativa e politica, è arrivato il momento di ridare dignità al Corpo della Polizia Penitenziaria ponendolo alle dirette dipendenze del Ministero dell’Interno. Da troppo tempo, infatti, il Ministero di Grazia e Giustizia è gestito politicamente dalle correnti di sinistra della magistratura, che sono chiaramente contro le forze dell’ordine” conclude Cirielli.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar