Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Rifiuti tunisini nella Piana del Sele: parte il presidio pacifico delle associazioni

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 1 minuto

PIANA DEL SELE. Sono già arrivati nel comprensorio militare di Persano i primi dei 213 container di rifiuti provenienti dalla Tunisia. Tre i viaggi per completare il trasferimento, per un totale di circa 6390 tonnellate di rifiuti. Nel frattempo le associazioni hanno già comunicato di essere pronte al presidio pacifico: il Coordinamento Ambiente Salute e Territorio della Piana del Sele, con la partecipazione dei sindaci di Serre, di Eboli, di Battipaglia e di Altavilla Silentina.

“Ribadiamo, ancora una volta, la nostra contrarietà, i nostri sono territori di grande pregio dal punto di vista geologico, naturale e culturale, come si fa a disporre il trasferimento di tonnellate e tonnellate di rifiuti? Come associazione, quotidianamente impegnata nella battaglia a difesa dell’ambiente, siamo al fianco dei sindaci, dei cittadini di Serre e dell’intero territorio degli Alburni”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar