Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Bracconaggio nel comune di Campagna, cinghiale lasciato morire agonizzante: il ritrovamento

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

CAMPAGNA. Nuovo episodio di bracconaggio nel nostro territorio. In particolare, a Campagna, l’Accademia Kronos denuncia un fatto grave emerso a seguito di una segnalazione di un cittadino, per un cinghiale agonizzante in un’area che costeggia alcuni terreni coltivati. Immediatamente, una squadra è stata inviata sul posto e dopo una breve attività ispettiva, ha constatato la presenza dell’esemplare riverso sul terreno.

“Dalla spalla anteriore sinistra un rivolo di sangue fuoriuscito da un ampio foro, ha formato una vasta pozza che viene assorbita dal terreno. Gli agenti constatato il decesso del cinghiale e considerato che quanto accertato comportava la violazione della normativa per aver esercitato la caccia in periodo di divieto generale e per aver abbattuto un esemplare di cinghiale in periodo non consentito”, si legge sulla nota di Kronos.

Inoltre, considerando l’attuale emergenza epidemiologica per Peste Suina Africana che impone una ricerca attiva ed un controllo sistematico di tutte le carcasse di cinghiali morti, anche incidentati, sul territorio comunale, i volontari hanno allertato le forze dell’ordine e nella prima mattinata anche i carabinieri della Forestale di Colliano e l’Asl di Eboli, affinché ponessero in essere tutte le profilassi e gli accertamenti del caso. “Un ennesimo atto di bracconaggio ancor più grave se si considera che è avvenuto in periodo di divieto generale ed a ridotta distanza da alcune abitazioni”, hanno concluso da Kronos.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar