Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Unico sito di compostaggio tra Battipaglia ed Eboli, la proposta Pd per le Politiche 2018

Home / News / Unico sito di compostaggio tra Battipaglia ed Eboli, la proposta Pd per le Politiche 2018
/
/
/

BATTIPAGLIA. Il segretario cittadino del Pd di Battipaglia, Davide Bruno, che comunica la scelta del partito Dem di unico sito di compostaggio tra il comune ed la confinante Eboli. Di seguito la nota integrale.


«Accolta la posizione del PD di Battipaglia, una posizione responsabile e razionale. La politica deve dare le risposte e non appiattirsi sulle proteste e non strumentalizzarle ma deve dare risposte alle paure dei cittadini. Il documento tecnico operativo del vicepresidente Bonavitacola è un passo decisivo per realizzare quello che diciamo da cinque mesi: riduzione delle quantità di rifiuti nella piana con un unico sito per il compostaggio che serva solamente i comuni della Piana del Sele con la costituzione del subambito.

Così chiudiamo il ciclo dei rifiuti in strutture pubbliche, garanzia di controllo e ridiamo ai Comuni e ai Sindaci il potere di governare questo processo, attuando la legge regionale sui rifiuti. Già nel mese di novembre lanciammo un manifesto di punti programmatici per chiedere un unico sito di compostaggio per i soli comuni della Piana del Sele, una raccolta differenziata spinta al 75%,unica risposta politica e tecnica per risolvere il problema dei rifiuti con opere di viabilità dedicate come la seconda uscita autostradale e il controllo dei cittadini e delle associazioni.

Nei mesi a seguire nel dibattito sul rilancio dell’azienda partecipata, abbiamo individuato con un emendamento in consiglio comunale, nella costituzione del sub ambito di distretto-SAD e con un gestore pubblico guidato dal comune di Battipaglia, lo strumento di governo e di controllo del ciclo dei rifiuti, riunendo i comuni del nostro comprensorio. Mentre si cercava di strumentalizzare per altri fini le legittime paure dei cittadini, abbiamo cercato un dialogo, fornendo le soluzioni possibili, tra istituzioni, Comune, giunta regionale e Ente d’ambito, l’ATO dei rifiuti con il presidente Coscia. La rabbia e la provocazione hanno vita breve, mentre per governare le comunità c’ è bisogno di responsabilità e competenza».

 


 

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar