Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Salerno-Pontecagnano: case a luci rosse e centri estetici del sesso, arriva il processo

Home / News / Campania / Salerno-Pontecagnano: case a luci rosse e centri estetici del sesso, arriva il processo
/
/
/
TAG:

Salerno-Pontecagnano. Il doppio giro di prostituzione, tra case a luci rosse e centri estetici, che sfociò lo scorso novembre in quattro arresti tra Salerno e Pontecagnano arriva davanti al giudice.

Il pubblico ministero Elena Guarino ha chiesto il rinvio a giudizio per entrambi i filoni dell’inchiesta: quello relativo ai sei appartamenti utilizzati per gli incontri hard in città e provincia e l’altro, sui tre centri massaggi gestiti da cinesi e dietro ai quali si mascherava un mercato del sesso.

L’udienza preliminare è fissata per mercoledì davanti al gup Marilena Albarano , a cui alcuni degli imputati sono già pronti a chiedere il giudizio abbreviato, che definisce il processo allo stato degli atti e consente uno “sconto” sulla pena.

Le case a luci rosse, individuate in alcuni mesi d’indagine dai carabinieri coordinati dal maggiore Pier Paolo Rubbo , erano al civico 74 di via Ostaglio a Fuorni, al 61 di via XX Settembre a Pastena, in centro in via Zara, in via San Domenico 10 ad Acquamela di Baronissi, in via Vespucci 39 e in via Amina 10 a Pontecagnano. Poi c’erano i centri estetici specializzati in massaggi orientali: il Sakura a lungomare Colombo a Pastena (nella palazzina del Polo nautico), il Centro Relax in via Fratelli De Mattia (di fronte a piazza della Concordia) e lo “Stellina” in via San Leonardo.

1 Comments

    Commenta

    This div height required for enabling the sticky sidebar