Salerno, cagnolina pestata a sangue: il killer a processo

Condividi sui social!

SALERNO. Cagnolina pestata a sangue, il killer finalmente a processo. Chicca, così si chiamava il cucciolo barbaramente ucciso, fu massacrata in un freddo pomeriggio del 15 febbraio 2017. L’uomo noto pluripregiudicato, percosse il piccolo animale ripetutamente con diversi calci. A soli sei mesi, la cagnolina si è spenta.

La foto ed il nome dell’uomo ha fatto rapidamente il giro del quartiere. Nessuno è rimasto immobile o impassibile, l’indignazione sul web si è propagata come un incendio. Perfino il sindaco della città di Salerno, Vincenzo Napoli, dichiarò che per il barbaro assassino ci sarebbe stato da pagare.

«Il Comune di Salerno si costituirà parte civile nel processo che si terrà contro l’uomo che ha massacrato di botte la sua cagnolina di nome Chicca» scrisse su Facebook il primo cittadino.

Ora il killer dovrà presentarsi il 7 maggio 2018 davanti ai giudici del Tribunale di Salerno. In aula sarà presente anche il comitato civico che ha portato avanti la lotta contro gli abusi sugli animali anche nel nome di Chicca.

 

(fonte e foto Il Mattino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *