Salerno, emergenza Vigili Urbani: la denuncia della Csa

Condividi sui social!

SALERNO. “Un comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura per approntare un piano estivo sulla gestione del Lungomare di Salerno e delle principali isole pedonali della città tra cui corso Vittorio Emanuele, piazza Flavio Gioia e Largo Campo”.

È quanto proposto da Angelo Rispoli, segretario generale della Csa Salerno che questa mattina ha indetto una conferenza stampa presso la sede del sindacato provinciale insieme ai delegati Rsu della Polizia municipale della città capoluogo e dell’amministrazione comunale, Angelo Napoli, Claudio Vuolo e Giovanni De Luca.

“Con l’arrivo dell’estate rischiamo di stare in trincea perennemente. Qualcuno si è dimenticato che gli ultimi agenti nella Municipale sono stati assunti nel 1989. Trovo vergognoso che ai colleghi agenti giunti dalla mobilità non siano nemmeno stati consegnati i gradi. In questi condizioni gli episodi di violenza saranno all’ordine del giorno nei principali luoghi di ritrovo della città. Gli ultimi dipendenti sono stati assunti nel 1980. Molti di loro andranno in pensione entro il 2018. Come si pensa di andare avanti? In questo modo l’Ente rischia il collasso, c’è la necessità di nuove assunzioni. Serve un piano straordinario per l’emergenza sicurezza ed evitare che i tecnici comunali non vadano in affanno nei prossimi mesi”.

Un pensiero riguardo “Salerno, emergenza Vigili Urbani: la denuncia della Csa

  • 5 maggio 2018 in 18:33
    Permalink

    Beh però qui sul Corso, fino a qualche mese fa, erano ben presenti a multare le auto innocue di noi innocui proprietari di case e residenti. Le auto non sono certo come gli avventori del lungomare, che li perculano ogni giorno si può dire. Togliere 40-60-150€ ad un padre di famiglia oggi è un delitto se paragonato ai reali problemi causati da persone in movimento senza documenti, e non da auto ferme che non danno fastidio a nessuno.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *