Eboli: Ecco il calendario degli eventi per i mesi estivi

Condividi sui social!

Comunicato stampa


COMUNICATO STAMPA

Presentato il calendario degli eventi estivi: tre mesi di appuntamenti, gli eventi programmati sia nel centro urbano, che nelle periferie.

Tre mesi appuntamenti serrati. Il calendario degli eventi estivi, presentato questa mattina nell’aula consiliare, propone un canovaccio anche già negli anni scorsi aveva generato ampi consensi. Ancora una volta gli appuntamenti spazieranno tra cultura, momenti di riflessione, spettacolo, visite guidate ed eventi enogastronomici collegati con i
prodotti del territorio.

Confermati tutti gli appuntamenti di punta, con le presenze di nomi ormai collegati con la città, a partire da Eugenio Bennato, direttore artistico degli eventi collegati con la festività del santo patrono. Oltre ai luoghi classici nel centro storico, protagonista principale sarà anche piazza della Repubblica, teatro di molti eventi.

«Portiamo gli appuntamenti in ogni angolo del territorio comunale – ha detto il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, durante la presentazione di questa mattina -. Ci saranno almeno 15 eventi programmati nella aree periferiche, grazie alle collaborazioni sul territorio.

Anzi, la grande sinergia che da qualche anno abbiamo voluto con associazioni e comitati di quartiere ci consente di offrire un calendario variegato, in cui la storia e la cultura della città vengano esaltate, insieme con le tradizioni». Oltre ad appuntamenti di grande richiamo come Evoli Festival e le Notti dell’Ermice confermati, quest’anno ritorna in pizza della Repubblica il beach volley, evento di grande richiamo.

La presentazione di questa mattina arriva tra due momenti internazionali: l’apertura al MOA della mostra fotografica dell’Istituto Luce e la tappa della coppa del mondo di pallavolo per nazionali femminili a giorni al
Palasele. Soddisfatto il sindaco: «Stiamo promuovendo Eboli attraverso la sua storia, la cultura della città e le tradizioni del territorio.

I risultati ci incoraggiano, per le presenze turistiche sempre in crescita, con benefici nel settore dell’accoglienza e della ristorazione. Tutto questo è possibile grazie al sostegno dei miei collaboratori, a cominciare dal caposettore Agostino Mastrangelo e dal componente del settore turismo e cultura del mio staff Vito Leso, a quello decisivo della mia maggioranza consiliare ed alla collaborazione con il mondo delle associazioni».


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *