Fascia costiera di Eboli, Infante critico dopo consiglio: “ancora ai blocchi di partenza”

Condividi sui social!

EBOLI. Dopo le nostre reiterate sollecitazioni, finalmente siamo riusciti, ad ottenere dopo tre anni dalla maggioranza, sempre più distratta da cose futili, la convocazione del consiglio comunale sulla fascia costiera ebolitana al fine di poter discutere e fissare insieme le linee di indirizzo politico e programmatico da fornire nel processo di sviluppo di quest’area importantissima del nostro territorio che sta vivendo uno stato di scarsa sicurezza e rispetto della legalità e un profondo stato di degrado e di abbandono.

L’amministrazione ha balbettato qualcosa nel corso del consiglio ma manca di capacità di programmazione, di una visione strategica e di concretezza. Ieri sera la maggioranza ha confermato il suo fallimento su questo tema fondamentale.

Siamo ancora ai blocchi di partenza purtroppo sul nostro litorale ebolitano. Per questo come gruppo consiliare abbiamo avanzato nel corso del consiglio comunale all’amministrazione una nostra proposta di delibera, condivisa da tutta l’opposizione, rivolta ad impegnare il Sindaco e la Giunta in primis ad attivarsi per risolvere le tante criticità presenti sul nostro litorale: dal problema dalla sicurezza e del rispetto della legalità sulla nostra costa, allo stato di degrado e abbandono della marina di Eboli fino ad arrivare al problema della prostituzione, dal problema dell’erosione dell’arenile che va fermato dando corso al grande progetto del ripascimento alla scarsa pulizia della pineta e dell’intero litorale dai rifiuti , dalla necessità di controllare gli scarichi abusivi alla mancanza dell’impianto di depurazione, dalla mancanza di controlli sanitari sulle attività alimentari e di somministrazione presenti in loco all’assenza di regolari autorizzazioni amministrative, dalla mancanza della rete fognaria nelle periferie fino ad arrivare alla mancanza di acqua potabile in alcune aree del litorale.

Nella nostra proposta di delibera abbiamo inoltre rimarcato che la tutela e la salvaguardia dell’ambiente è importantissima per consentire la crescita e lo sviluppo della fascia costiera ebolitana. Per questo abbiamo richiesto con forza alla maggioranza di attivarsi su questo versante affrontando da subito i tanti problemi presenti sul territorio.

Ma veniamo alle nostre proposte concrete avanzate in consiglio che sono formalizzate in una apposita proposta di delibera approvata da tutta l’opposizione.

In primo luogo per avviare il processo di rilancio della fascia costiera a nostro avviso occorre un piano strategico basato su uno studio di fattibilità tecnico-economico che sia rivolto allo sviluppo dell’intero litorale ebolitano, sfruttando per la sua elaborazione, i validi e qualificati tecnici comunali.

In secondo luogo abbiamo proposto di nominare una commissione consiliare speciale che segua (gratuitamente) i lavori portati avanti dagli uffici comunali su questa importante tematica in modo che gli indirizzi e le proposte di sviluppo da dare a questa importante area del nostro territorio possano essere aperte al contributo di maggioranza e opposizione.

n terzo luogo dobbiamo richiedere subito alla Regione Campania e al Governo Centrale il riconoscimento per questa area della ZES (zone economica speciale) in modo da poter sfruttare per favorire il processo di crescita i forti vantaggi fiscali e burocratici e spingere ed attrarre nuove imprese ad investire sul nostro territorio.

Ed infine abbiamo chiesto alla maggioranza visto che la fascia costiera è patrimonio di tutti di dare un segnale iniziando a fare i primi interventi utili a migliorarne la fruibilità con un primo stanziamento nel bilancio comunale di euro 70.000,00 rinunciando a qualche finanziamento da dare per sagre e/o feste.

Inoltre anche alla luce del preliminare del PUC, abbiamo chiesto all’amministrazione di accelerare l’attuazione degli importanti strumenti urbanistici di sviluppo della Marina di Eboli quali il PUAD e il PUA.

Abbiamo avanzato a tutta l’assise cittadina proposte di indirizzo serie e concrete per lo sviluppo della nostra fascia costiera che purtroppo una maggioranza inerte e distratta non ha saputo cogliere.

La nostra fascia costiera non ha nulla da invidiare alle altre fasce costiere presenti in Italia e riteniamo che da questa ipotesi di sviluppo dipenda in maniera diretta la crescita economica e sociale dell’intero territorio ebolitano, della Marina di Eboli e di tutta la fascia costiera a sud di Salerno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *