Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

La scuola salernitana di jazz inaugura il Giffoni Jazz Festival

Home / News / Eventi & Cultura / La scuola salernitana di jazz inaugura il Giffoni Jazz Festival
/
/
/

La scuola salernitana di jazz terrà a battesimo la prima edizione del GIFFONI JAZZ FESTIVAL, tre giorni di masterclass, workshop, concerti e incontri con i musicisti nel suggestivo scenario del Borgo Medievale di Terravecchia che per l’occasione si trasformerà in un vero e proprio villaggio del jazz con musica dal vivo a partire dalle 18.

L’evento, organizzato da Deart Progetti in partneriato con Associazione Borgo Medievale di Terravecchia e con il supporto dell’associazione Officina 72, si avvale del patrocinio del Comune di Giffoni Valle Piana (Salerno) e del Giffoni Film Festival. L’appuntamento è dal 13 al 15 settembre.

Alla conferenza stampa di giovedì 5 settembre (ore 10), moderata dal giornalista e critico musicale Carlo Pecoraro, parteciperanno il sindaco di Giffoni Valle Piana, Antonio Giuliano; il presidente del Giffoni Film Festival, Piero Rinaldi; il presidente e vice presidente dell’associazione DeArt Progetti, Anna Maria Fortuna e Daniele Borrelli; il presidente dell’associazione Officina 72, Alfonso Di Biasi; il presidente dell’associazione Borgo Medievale Terravecchia, avvocato Carlo Duccilli e il direttore didattico, il maestro Pierpaolo Bisogno.

Ad alternarsi nelle aule degli antichi palazzi di Terravecchia, dodici docenti di fama internazionale. Dal pianista Claudio Filippini al crooner Walter Ricci. A completare il corpo docenti Alfonso Deidda (improvvisazione), Daniele Cordisco (chitarra), Daniele Scannapieco (sassofono), Tommaso Scannapieco (basso elettrico), Aldo Vigorito (contrabbasso), Lorenzo Tucci (batteria), Giovanni Amato (tromba), Pierpaolo Bisogno (vibrafono), Gerardo Palumbo e Davide Cantarella (percussioni).

A questi si unirà il bassista Richard Bona. Gli studenti potranno soggiornare nelle strutture ricettive dell’antico borgo che l’amministrazione ha trasformato da anni in un polo di accoglienza diffusa. Articolato il programma dei concerti, tutti a ingresso gratuito. Tra gli ospiti, Richard Bona, il Trio di Salerno e Dirti Six. Il programma completo sul sito www.giffonijazzfestival.it

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar