Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Giffoni Sei Casali: tutto pronto per il concerto di M’Barka Ben Taleb

Home / News / Eventi & Cultura / Giffoni Sei Casali: tutto pronto per il concerto di M’Barka Ben Taleb
/
/
/

GIFFONI SEI CASALI. Sarà la maestosa chiesa ricettizia di San Nicola di Bari al Casale Prepezzano ad ospitare, domenica 5 gennaio 2020, a partire dalle ore 20, lo spettacolo di musica e danza “Una Musica un Dio – Canzoni per Giffoni Sei Casali”, che avrà come protagonista la cantante, danzatrice e musicista italo – tunisina M’Barka Ben Taleb accompagnata dal suo inseparabile strumento a percussione, la darbuka.

Ad affiancare M’Barka Ben Taleb, strumentisti di primo piano come: Arcangelo Michele Caso, violoncello; Raffaele Vitiello, chitarra; Michele Maione, percussioni; Francesco Di Cristofaro, fiati e zampogna; Gianluca Rovinelli, arpa; Laura Cuomo, vocalist. Il percorso musicale di domenica sera intende divulgare le identità di terre e di genti fondendole insieme per abbattere i muri e le frontiere, ma sempre nel rispetto delle tradizioni e delle religioni monoteiste (ebrea, cristiana e musulmana).

«Iniziamo questo nuovo anno con un concerto di alta qualità il cui messaggio è questo di unione dei popoli, di amicizia e fratellanza conservando e soprattutto rispettando le tradizioni di tutti – afferma il Sindaco Francesco Munno -. Siamo giunti alla quarta edizione del concerto della solidarietà, che come ogni anno si tiene nella chiesa S. Nicola in Prepezzano.

Dopo i successi delle scorse edizioni, che hanno ospitato Espedito De Marino, Enzo Gragnaniello e Eugenio Bennato, – sottolinea il Vicesindaco Luigi Vitolo – quest’anno vogliamo bissare con la brava e talentuosa M’Barka Ben Taleb. Si tratta di un appuntamento musicale fortemente voluto dalla Scabec, la “società in house della Regione Campania” con la quale da alcuni anni abbiamo intrapreso un ottima collaborazione. Il nostro obiettivo, quindi, non è solo quello di ascoltare buona musica, ma anche e forse soprattutto quello di promuovere il patrimonio artistico culturale di cui Giffoni Sei Casali è ricco. Voglio ricordare che la chiesa di San Nicola di Bari al Casale Prepezzano, dopo il Duomo di San Matteo a Salerno, come dimensioni, è l’edificio religioso più imponente della nostra provincia».

«Conservare le proprie tradizioni e contestualmente aprirsi e confrontarsi con le altre, in uno spirito di fratellanza e di tolleranza. Questo il messaggio che intendo rivolgere soprattutto alle nuove generazioni e per questo ringrazio anticipatamente l’artista che ce lo insegna attraverso la musica, linguaggio universale che abbatte tutte le barriere senza distinzioni di età, di credo religioso» – conclude l’Assessore alla Cultura, Ilenia Terlizzi.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Biografia

M’Barka Ben Taleb, artista italo-tunisina è, nella sua stessa fisicità ed espressività, la rappresentazione delle terre mediterranee di cui è originaria.

L’artista è un esempio di integrazione tra i popoli e lo rivela con la sua arte; lei trasmette la cultura e l’amore che nutre per la sua patria e per la città nella quale ha vissuto a lungo: Napoli.

Grazie alla sua permanenza a Napoli, si è confrontata con musicisti comeAbdullah Chhadeh, Enzo Gragnaniello, Eugenio Bennato, James Senese, Tony Esposito, Pietra Montercorvino, Nara, Lino Cannavacciuolo, Daniele Sepe, Gigi De Rienzo, Gigi Finizio, Gianni

Coscia e molti altri.

Da questi incontri nascono proficue collaborazioni con grandi musicisti e cantautori italiani . Sua la sensualissima voce araba, della Leitmotiv per la trasmissione Linea Blu su RaiUno.

Nasce così la maturazione artistica confluita nel suo primo album da solista, “Alto Calore”, che è un mix incandescente di umori e suoni di tutti i paesi del sud.

Siamo nel 2005 e M’Barka non si ferma! M’Barka è artista completa: canta, balla, recita e suona la darbuka, mescolando potenza e grazia, tradizione e modernità. Il suo lavoro mette in evidenza lo stretto legame tra le due grandi civiltà del Mediterraneo, fondendo le sonorità della musica araba tradizionale e moderna con quella partenopea.

Segue il progetto “Al Arabia” con cui ritorna ai suoni delle sue origini grazie anche alla collaborazione con Abdullah Chhhadeh, virtuoso siriano di fama internazionale che suona lo strumento tipico della musica araba, il qanun.

La sua voce per il cinema da TOTO’ SAPORE (dall’omonimo film a cartoni animati) a Fimmina

chiangi d’ammurì nel film di Maurizio Sciarra “ La stanza dello scirocco” (Vincitore de Il Nastro d’argento )

M’Barka Ben Taleb viene scelta da John Turturro per interpretare una delle protagoniste di “Passione”, film di culto del 2010 presentato alla Mostra di Venezia in cui M’Barka traduce in arabo “’O sole mio” e “Nun te scurdà” e partecipa alla catarsi di “Tammurriata nera”.

Torna a lavorare sul set con John Turturro nel film “Fading Gigolo” (2014), nelle sale cinematografiche italiane con il titolo “Gigolò per caso”, con Woody Allen, Sharon Stone, John Turturro, Sofia Vergara e Vanessa Paradis. Nel film M’Barka interpreta l’ ex fidanzata del protagonista e canta i brani “Luna rossa” e “I’m a fool to want you”,

Ultimo album “Passion fruits”, uscito a Luglio 2014.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar