Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Roma: scoperto lager con oltre 100 cani, nei guai cacciatore salernitano

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Ancora un intervento a difesa degli animali. Le guardie zoofile di “Fare Ambiente” con il supporto di quelle di “Pegasus” hanno sequestrato un allevamento abusivo di oltre 100 cani da caccia, situato a Nord di Roma. Gli animali erano chiusi in gabbie di ridotte dimensioni, molti con i cuccioli, cucce fatiscenti come bidoni di oli esausti per ripararsi, cibo non adatto e igiene assente.
Nei guai è finito il cacciatore, salernitano di 70 anni, a cui la Polizia di Stato aveva già ritirato le armi poco tempo fa. L’uomo è stato denunciato per il delitto di maltrattamento animale e violazione alle norme in tema di allevamenti in seguito a deposito degli atti redatti con la collaborazione e dei nostri esperti in materia.

Dalla pagina social di Stop animal crimes Italia arriva la denuncia sull’assenza dei dovuti controlli di stato.

“L’ennesima realtà che, come altre migliaia sparse su tutto il territorio nazionale, conferma l’assenza di controlli sanitari da parte delle ASL e dei Sindaci, a danno di una seria tutela degli animali e delle leggi dello Stato. Chiesto alla Procura di Roma la liberazione dei cani ossia la loro collocazione in luoghi idonei; aspetto che ci sta a cuore alla stregua della giusta punizione del denunciato e di cui informeremo presto non appena l’Autorità Giudiziaria esiterà gli atti di Polizia Giudiziaria.” Concludono da Stop animal crimes Italia.

 

Foto di Repertorio

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar