Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Aumento delle materie prime, in Campania l’aggiornamento della tariffa prezzi

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

CAMPANIA. Aggiornamento della tariffa prezzi della Regione Campania, che tenga conto degli aumenti delle materie prime causato dai recenti avvenimenti, in linea anche con i lavori previsti dal PNRR.

Il tema è stato al centro dell’incontro che si è tenuto in Regione alla presenza del presidente Vincenzo De Luca, insieme al direttore generale dei Lavori Pubblici, Italo Giulivo, al dirigente dell’Ufficio di Gabinetto e del Genio civile di Napoli, Roberta Santaniello, con i vertici associativi dell’ANCE Campania.

Presenti per l’associazione dei costruttori, il presidente Luigi Della Gatta, il vice Francesco Tuccillo e, in rappresentanza delle associazioni territoriali, Antonio Savarese (Napoli); Michele Di Giacomo (Avellino); Mario Ferraro (Benevento) e Antonio Pezone (Caserta).

“Saranno valutate insieme, proseguendo nel rapporto di collaborazione che da sempre abbiamo tenuto, le possibili soluzioni che terranno in conto della condizione attuale legata al rincaro dei prezzi. Entro un mese si studieranno soluzioni in linea con le indicazioni della Conferenza delle Regioni e possibili contributi di miglioramento in attesa del Decreto che approverà le Linee Guida Nazionali per la omogenizzazione dei tariffari regionali. Il nostro obiettivo è rendere gli investimenti possibili- tra questi anche quelli del PNRR- con cantieri che si aprono e che giungono alla conclusione minimizzando tutti i rischi connessi anche all’oscillazione dei prezzi”, ha dichiarato il Presidente De Luca.

“Come sempre – ha sottolineato il vertice di Ance Campania Della Gatta – il presidente De Luca ha compreso le ragioni degli operatori economici che lavorano sul territorio e ci consente di poter lavorare garantendo il supporto della amministrazione regionale”.

Nel corso dell’incontro si è stabilito di procedere, unitamente agli uffici regionali, ad una verifica dei prezzi attualmente contenuti nella tariffa e nel giro di un mese ottenere così un lavoro che sia in linea con le esigenze del mercato. Inoltre, si procederà ad valutare un meccanismo automatico che consenta di adeguare il prezzario ogni sei mesi.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar