Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Tema sicurezza: a Battipaglia la lettera aperta dei Dem all’amministrazione

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

BATTIPAGLIA. Quella che consegniamo oggi è la testimonianza di ciò che è sotto gli occhi di tutti: la città non è sicura. Si fa un gran parlare del tema ma delle chiacchiere i cittadini sono ormai stufi. C’è bisogno di risposte concrete da dare in primis alla nostra comunità, ma anche ai commercianti e a tutti gli operatori economici costretti quotidianamente a convivere con episodi di microcriminalità che puntualmente rimangono impuniti. I furti, le risse, lo spaccio in pieno centro, le aggressioni e le molestie sono all’ordine del giorno. E non fanno onore a una comunità che è capofila della Piana del Sele e che ha da sempre fatto dell’imprenditoria e dell’ospitalità un punto di forza.

Pesa, come un macigno, l’assenza di telecamere sul territorio: i pochi occhi elettronici ormai rimasti attivi sono comunque obsoleti, i controlli non sono sufficienti e, giocoforza, i malviventi sguazzano in questo clima di paura e di incertezza. Nei giorni scorsi anche Confesercenti ha alzato la voce elencando una serie di episodi di cronaca, buona parte accaduti addirittura ai piedi del Palazzo di Città, che sfiduciano e sfavoriscono le piccole e medie imprese.

La presenza delle forze dell’ordine sul territorio deve essere strutturale. I cittadini e i commercianti non devono essere abbandonati a sé stessi. La politica è chiamata a dare risposta: non con la voce, ma con i fatti. E, per questo, invitiamo la Sindaca e l’amministrazione comunale tutta a non restare più a guardare mentre la nostra città si spegne.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar