Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Campania, bullismo: dati preoccupanti in tutta la Regione

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

Dati preoccupanti, in Campania il bullismo è un fenomeno sempre più dilagante: 616 i casi registrati nelle scuole della Regione nell’anno scolastico 2016-2017. I numeri sono emersi dalla ricerca “L’incidenza del bullismo nelle scuole della Campania”, voluta dal Garante regionale dell’Infanzia e dell’adolescenza.

Le provincie più colpite dal fenomeno, secondo quanto emerso dal campione di ragazzini intervistati, sono quelle di Napoli e Caserta. Nello specifico nel partenopeo si registrano 3 casi per scuola, con l’eccezione di un istituto comprensivo dove ne sono stati registrati ben 70.

Nella provincia di Caserta, si registra una media di 2,5 casi per scuola. Si discostano da questa media due istituti nei quali si sono manifestati 39 e 90 casi di bullismo.

Per il 60% degli insegnanti il bullismo sarebbe un fattore molto influente sull’andamento dell’attività didattica. Su base regionale, il 28% dei docenti ritiene di non essere in grado di gestire autonomamente il problema. Una percentuale che raggiunge il 38% nella provincia di Napoli.

Per questo l’obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza delle famiglie e dei ragazzi: spingere chi è vittima a non provare disagio nel “denunciare”, monitorare i casi sono alcuni dei ‘metodi’ per cercare di contrastare il fenomeno, di bloccare il bullismo prima che i ragazzi ne diventino vittime.

«Ero inizialmente scettico sull’incidenza di questo fenomeno, ma mi sono dovuto ricredere: i numeri sono allarmanti». Queste le dichiarazioni Cesare Romano, garante per l’infanzia e per l’adolescenza della Regione Campania.

«Girando da 5 anni nelle scuole della Campania – ha spiegato Romano – non avvertivo e non avevo la percezione di questo fenomeno. Abbiamo quindi organizzato questa ricerca nell’anno scolastico 2016-2017 proprio per comprenderlo e mi sono dovuto ricredere, perché i numeri sono allarmanti.

Abbiamo registrato 616 casi conclamati su un campione rappresentativo del 22% delle scuole campane. Proiettando il dato sul 100% degli istituti in Campania arriveremmo a circa 3mila casi. Dobbiamo sicuramente riflettere sui mezzi di contrasto al fenomeno».

Secondo Romano «bisogna investire le famiglie del problema, sensibilizzarle e portare consapevolezza e coscienza al loro interno, affinché prestino attenzione ai segnali di disagio che possono nascondere fenomeni di bullismo».

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar