Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Pescopagano: manette per “Il boss fantasma” Carlo Avallone

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 1 minuto

PESCOPAGANO. Carlo Avallone, Carlucciello, il cosiddetto “Boss fantasma”, è finito in manette in mattinata. Il 30enne è stato preso in consegna in dai carabinieri del Nucleo Operativo di Pozzuoli, che lo hanno stanato a Pescopagano. Finisce dunque il regno di terrore che aveva messo in piedi tra Monterusciello e Licola, con attentati, minacce, spari e stese.

A quanto pare Avellone aveva intenzione di ritagliarsi un posto nella storia camorristica dell’area Flegrea. Dopo l’arresto del boss Longobardi, Carlucciello aveva infatti assoldato diversi giovani e messo in piedi il proprio clan. Dal mese di agosto l’uomo aveva fatto perdere le proprie tracce, continuando però a coordinare il suoi sottoposti.

Diversi gli episodi collegati ad Avallone, dagli spari contro alcune sale scommessa, alla gambizzazione di alcuni pusher della zona fino ad un’irruzione stile western nel mercato ittico.

 

(fonte NapoliToday)

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar