Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Maxi sequestro di rifiuti pericolosi al porto. Ecco il fatto

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Salerno. Con il supporto dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania, la Guardia Cosiera ha portato in porto, è il caso di dire, una dura operazione di controllo del corretto smaltimento dei rottami di ferro e acciaio.

Gli agenti hanno controllato il carico di dicersi autocarri pronti ad essere imbarcati per la Sardegna ed hanno ritrovato materiali estranei e di rifiuti pericolosi, soprattutto: vetture pressate comprensive di tappezzeria, parti di impianto elettrico, plastiche, un motore di veicolo con annesso filtro dell’olio, elettrodomestici ancora dotati di materiale cementizio, componenti plastiche ed elettriche, vari filtri olio motore.

Inoltre la demolizione delle vetture non è stata eseguita nel rispetto delle norme di sicurezza e di bonifica delle stesse.

Il carico di merci era stata presentata come rifiuto generico e non aveva le caratteristiche dei rottami di ferro e acciaio destinati ad essere riutilizzati.

I militari hanno provveduto al sequestro di 87 tonnellate e al deferimento alla competente Autorità Giudiziaria del fornitore della merce per aver effettuato attività di traffico illecito di rifiuti.

 

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar