Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Baronissi, proiettile per il consigliere Farina: aperta l’indagine

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

BARONISSI. «Stai parlando ancora troppo. Non hai capito che devi tacere sui rifiuti». Questo il contenuto della lettera shock, accompagnata da un proiettile di arma da fuoco, ricevuta venerdì scorso dal consigliere comunale di opposizione del Comune di Baronissi, Alfonso Farina, nella buca delle lettere della sua abitazione.

A rivelarlo è stato lo stesso amministratore di opposizione nel corso di una conferenza stampa tenutasi ieri mattina al centro Polis di Baronissi, in presenza dei suoi colleghi della minoranza Sabatino Ingino, Giovanni Landi e Antonio Ladalardo .

La missiva giunta venerdì non è l’unica. La prima è arrivata il 22 luglio scorso. Quella volta era stata imbucata nella cassetta delle lettere e non c’era la presenza di proiettili, ma le minacce erano evidenti dal testo che citava «Ti devi fare i fatti tuoi sul Comune allora non hai capito».

Anche questo episodio era stato denunciato ai militari che avevano avviato le indagini. «Proprio in virtù del lavoro che stavano svolgendo le forze dell’ordine spiega Farina ho ritenuto, allora, di non divulgare l’accaduto». Poi c’è stato un ulteriore episodio, dopo poco più di un mese dal precedente.

Il 31 agosto, in piena notte, qualcuno ha lanciato un pallone (bucato) di cuoio sul balcone della sua abitazione al terzo piano. A far comprendere che non si trattasse di una ragazzata è stato il fatto che la stessa identica cosa fosse accaduta la notte precedente al fratello del consigliere che abita nello stesso stabile. Un probabile errore di appartamento la prima volta e, dunque, un secondo tentativo a distanza di ventiquattro ore?

Anche su questo stanno indagando i carabinieri della compagnia di Mercato San Severino, agli ordini del maggiore Alessandro Cisternino. Farina ha, infatti, denunciato anche questo secondo episodio quando si è verificato.

La mattina del cinque gennaio la terza intimidazione con la lettera anonima ed il proiettile al suo interno.

 Cirielli (FdI): “Ferma condanna. Farina vada avanti”

“Al consigliere comunale di Baronissi Alfonso Farina, vittima dell’ennesima intimidazione, esprimo la solidarietà mia e del partito che rappresento”: è quanto afferma in una nota Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli di Italia.

“Sono certo che il consigliere Farina no si lascerà intimidire da simili azioni, che che meritano la ferma condanna da parte di tutte le forze politiche ed in particolare del Pd di De Luca che amministra la città e dovrebbe essere in prima linea per perseguire un clima di illegalità oramai sempre crescente a Baronissi ” – conclude Cirielli

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar