Salerno, Bed&Breakfast fantasma: truffata coppia di turisti americani

Condividi sui social!

SALERNO. Bed&Breakfast fantasma, l’ultimo episodio a Salerno, dove una coppia di turisti è giunta per una breve vacanza solo per scoprire che la camere che avevano affittato non esisteva, così come l’intera struttura: al suo posto uno studio legale.

Anche il presidente del gruppo Alberghi, Turismo e Tempo libero di Confindustria Salerno, Luigi Schiavo, ha lanciato l’allarme: “sempre più spesso i Comuni rispondono ai bisogni di bilancio istituendo o inasprendo la Tassa di soggiorno, aumentando la Tari e le imposte locali che colpiscono sempre e solo le aziende regolari, anziché cercare e censire le attività in nero. Ne deriva che gli alberghi, gli affittacamere, e i B&B con regolare licenza non solo devono ottemperare a tanti gravosi adempimenti e tributi, ma pagano le tasse e i servizi anche per i colleghi abusivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *