Salerno, cartelli di divieto balneazione: cittadini perplessi, c’è l’equivoco

Condividi sui social!

SALERNO. Un equivoco che ha creato non poche perplessità tra i cittadini. I cartelli affissi in via Allende, nei pressi dei lidi dell’Esercito, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza sono stati posti per motivi di sicurezza, ossia per segnalare la presenza dell’imboccatura dei porti ed avvisare i bagnanti di possibili pericoli provocati da imbarcazioni in manovra.

Molti residenti, però, hanno scambiato i cartelli per un segnale che l’acqua fosse inquinata. Una vera e propria beffa, visto che nella stessa zona sono stati eseguiti diversi interventi di salvaguardia della costa e di ripascimento della spiaggia.

Per questo motivo Donato Pessolano, consigliere comunale, ha deciso di organizzare un tavolo tecnico con tutti gli enti e privati coinvolti.

Chiarimenti invocati anche dal numero uno del porto turistico Marina d’Arechi, Agostino Gallozzi, che ha inviato una email al sindaco Vincenzo Napoli per sollecitare interventi che siano dirimenti.

 

(fonte La Città)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *