Carceri: continuano le aggressioni all’interno dei penitenziari, poca sicurezza per gli agenti

Condividi sui social!

“Quattro agenti di polizia penitenziaria – come denuncia il Sindacato autonomo Polizia penitenziaria Sappe – sono stati aggrediti dai detenuti nel carcere di Poggioreale a Napoli. Ancora un’aggressione, l’ennesima, che rende ormai impossibile il lavoro della polizia penitenziaria all’interno delle carceri”: lo afferma in una nota Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati responsabile Giustizia di Fratelli di Italia.

 

“Purtroppo a quasi tre mesi della nascita del nuovo governo, le condizioni di insicurezza nelle carceri italiane restano immutate. Anzi, in alcuni casi sono addirittura peggiorate, con l’aumento delle aggressioni. Tanto da far rimpiangere l’ex ministro della Giustizia Andrea Orlando”- spiega Cirielli.

 

“Il tempo del rodaggio per il nuovo Guardasigilli Alfonso Bonafede è terminato. Ad oggi constatiamo che il ministro, nonostante varie sollecitazioni, non ha varato un serio e concreto piano per rafforzare la sicurezza negli istituti penitenziari e migliorare le condizioni di lavoro degli agenti” – conclude il Questore della Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *