Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Minori, dopo ondata maltempo interventi contro il rischio idrogeologico: l’incontro tecnico

Home / News / Campania / Minori, dopo ondata maltempo interventi contro il rischio idrogeologico: l’incontro tecnico
/
/
/
TAG:

Tempo di Lettura: 3 minuti

MINORI. Ha preso il via l’attuazione dell’Accordo di Collaborazione stipulato tra l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale e il Comune di Minori, teso a dare risposte al pressante problema del rischio idrogeologico.

Come è noto, il Comune di Minori (come gran parte del territorio della Costiera Amalfitana, patrimonio mondiale dell’Unesco) è interessato da estese e rilevanti problematiche di natura idrogeologica che da anni minacciano, oltre che l’incolumità pubblica, il rilevante patrimonio storico, culturale, architettonico, ambientale e paesaggistico.

A questo proposito si è svolto il 30 novembre un incontro tecnico-operativo tra il Sindaco del Comune di Minori, Andrea Reale, ed il Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale, Dott.ssa Geol. Vera Corbelli, supportati da Dirigenti e Funzionari di entrambi gli Enti.

Oggetto dell’incontro è stata l’attuazione di un innovativo percorso tecnico-scientifico e operativo finalizzato alla gestione del rischio idrogeologico ed alla tutela e valorizzazione del sistema ambientale, antropico e culturale, comprensivo altresì dei processi di partecipazione, informazione e concertazione, anche a supporto delle attività economiche.

Si è così pervenuti ad uno specifico Programma tecnico-operativo, economico e temporale contenente la dettagliata individuazione di tutte le attività da porre in essere: indagini, analisi e studi di dettaglio a carattere multidisciplinare (topografici, urbanistici, geologici, geomorfologici, geotecnici, idrologici, idraulici, ambientali), strettamente interconnessi tra loro, indispensabili alla migliore comprensione del sistema fisico/ambientale e propedeutici alle più adeguate misure (strutturali e non strutturali, materiai e immateriali) per la salvaguardia della vita umana e delle tante ricchezze ambientali, culturali e paesaggistiche.

Al percorso di attività così definito si affiancheranno modalità di partecipazione pubblica aperte a tutti gli attori sociali coinvolti (istituzioni, cittadini, organismi associativi, etc.).

L’iter delineato consentirà altresì la predisposizione di un “percorso tecnico-scientifico operativo gestionale pilota” da estendere ad altri comuni ed aree della Costiera caratterizzati da analoghe criticità.

La realizzazione delle azioni indicate a cura dell’Autorità Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale d’intesa con il Comune di Minori vede un impegno economico sostenuto dalla Regione Campania e dalla stessa Autorità.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar