Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Battipaglia, Ugo Tozzi contro la scelta di mettere all’asta beni comunali

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

Battipaglia. Il candidato Sindaco Ugo Tozzi in un comunicato stampa si è scagliato contro la scelta dell’attuale SIndaca Cecilia Francese di mettere all’asta dei beni di proprietà del Comune di Battipaglia.

“Sono seriamente preoccupato dalla scelta dell’amministrazione Francese di mettere all’asta beni importanti di proprietà della città di Battipaglia”. Esordisce così il candidato sindaco di Fratelli d’Italia Ugo Tozzi dopo la decisione presa in consiglio comunale dalla maggioranza Francese di mettere all’asta beni per un totale di 17milioni di euro. “Questa notizia e’ passata in sordina dal momento che la sindaca e’ impegnata in campagna elettorale ma e’ giusto che venga resa nota alla cittadinanza che ha il diritto di sapere che beni che possono essere utili per progetti sociali e di riqualificazione urbana vengano svenduti per fare cassa. Se poi venissero davvero venduti – prosegue Tozzi – perché puntualmente questi introiti presunti vengono messi a bilancio per far quadrare i conti e l’anno successivo ci ritroviamo con difficoltà di bilancio per mancanza di ingresso di denaro liquido. Ma la mia presa di posizione contro la vendita di questi beni ha un respiro più ampio: molte delle strutture messe in vendite hanno per noi un valore importante in ottica di riqualificazione. La nostra attenzione e’ in primo luogo sul macello comunale: per quella struttura noi abbiamo in serbo un progetto di riqualificazione pubblico/privato per la realizzazione finalmente di una piscina comunale e di un centro sportivo multifunzionale. Per il tabacchificio ex ati di via Rosa Jemma vogliamo realizzare l’ente fiera e il museo della dieta mediterranea. Ultimo ma non importanza i terreni ex Ersac di via Gonzaga: nel nostro programma e’ prevista la realizzazione del mercato coperto. Ho nominato solo tre del lungo numero di beni in vendita scelta da questa amministrazione. Una scelta che testimonia la totale assenza di visione e programmazione della sindaca Francese e che traccia una linea chiara per la sua rielezione se i cittadini le daranno nuovamente fiducia: nessuna riqualificazione, nessun nuovo progetto, nessuna opera importante per la città anche nei prossimi cinque anni. Io direi che è giusto che a queste scelte ci arrivi la prossima amministrazione e non lo faccia questa uscente con un violento colpo di coda”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar