Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Eboli: catturato in mattinata uno squlo volpe di oltre due metri e mezzo

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 1 minuto

Questa mattina ad Eboli – come riportato dal sito web Salernonotizie.it- è stato catturato un esemplare di squalo volpe lungo oltre 2 metri e mezzo nelle acque antistanti la foce del fiume Sele.

 

Lo squalo volpe può raggiungere i 6 metri di lunghezza ed è la specie più grande fra quelle che appartengono al genere Alopias. L’esemplare è particolarmente diffuso nei mari tropicali, ma molto spesso è stato avvistato anche lungo le coste italiane. Non è la prima volta infatti che si assiste alla cattura di uno squalo volpe.



Questo animale, considerato molto “timido” e difficile da avvistare, si trova solitamente ad una profondità di 350 metri ed è caratterizzato da una lunga coda che viene utilizzata per stordire e uccidere le prede. Nonostante l’aspetto minaccioso, lo squalo volpe non attacca l’uomo e non diventa aggressivo a meno che non si senta in pericolo.

 

 

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar