Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Eboli, beccato dai vigili con una prostituta: “mia moglie è morta, mi sentivo solo”, ma lei lo aspettava al Campolongo Hospital

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

EBOLI. Ancora un caso di cliente sorpreso con una prostituta presso la nota Litoranea di Eboli. Gli agenti di polizia municipale, coordinati dal tenente colonnello Sigismondo Lettieri hanno sorpreso in mattinata un 81enne di Vallo della Lucania mentre consumava un rapporto carnale con una donna di origini bulgare all’interno della sua auto, presso la fascia pinetata della zona costiera.

Ai caschi bianchi è subito apparso chiaro che si trattasse di un rapporto sessuale a pagamento. L’anziano si è provato a giustificare affermando che “era rimasto solo dopo la morte della moglie”. Gli agenti si erano quasi commossi se non fosse per le ripetute chiamate sul cellulare dell’anziano, provenienti proprio dalla moglie.

I vigili, scoperto l’inganno, hanno approfondito: la donna lo attendeva al Campolongo Hospital, dal quale l’uomo era uscito di nascosto dopo un ciclo di terapie per un intervento all’anca. La moglie lo stava aspettando in sala d’attesa quando l’81enne ha deciso di scappare per consumare un rapporto a pagamento.

Per lui una multa di 200 euro.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar