Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Salerno: detenuto aggredisce agente della Penitenziaria e poi muore d’infarto

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

SALERNO. Aggredisce agente penitenziario poi muore d’infarto. È accaduto nel carcere di Salerno. A segnalare il caso l’Unione dei Sindacati di Polizia Penitenziaria.

Il detenuto in questione, in isolamento ed affetto da problemi psichiatrici, avrebbe provato ad aggredire un agente penitenziario con un coltello. Successivamente, dopo aver colpito l’agente (al quale è stato diagnosticato un trauma cranico), l’uomo è stato colto da un malore e trasportato in ospedale, dove è deceduto pochi minuti dopo. Un caso che, secondo il sindacato, mette in evidenza la necessità di azioni concrete per risolvere le criticità segnalate dagli agenti.

“L’ultimo episodio di Salerno – scrive l’Uspp – dimostra che la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari ha destabilizzato il circuito penitenziario ordinario. Pochi sono gli strumenti di sostegno per questi soggetti che andrebbero presi in carico dalla sanità regionale. Invece – sottolineano – rimangono in carcere gravando sull’operato della polizia penitenziaria che a Salerno è mancante di 40 unita”. Il sindacato, infine, chiede all’amministrazione penitenziaria l’invio di un vice direttore e di un comandante di reparto in pianta stabile.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar