Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Scafati, commissari indifferenti e con doppi incarichi: M5s chiede interrogazione parlamentare

/
/
/

Tempo di Lettura: 4 minuti

SCAFATI. Doppio incarico e indifferenza su alcune esigenze dei cittadini, presentata l’interrogazione parlamentare dai senatori del Movimento 5 stelle, capitanati da Sergio Puglia. Insieme ai senatori grillini Daniela Donno, Mario Michele Giarrusso, Nicola Morra e Vincenzo Santangelo, Puglia interroga il Ministro dell’interno Marco Minniti sul caso Scafati.

“In data 27 gennaio 2017 il Comune di Scafati è stato sciolto per infiltrazione della criminalità organizzata; in data successiva è stata nominata la Commissione straordinaria per guidare il comune stesso” scrivono i senatori grillini “Ci risulta che la comunità scafatese, dall’insediamento dei commissari, stia vivendo momenti di gravi disagi e difficoltà, in quanto ancora oggi non sarebbero state messe in atto adeguate soluzioni, né le necessarie risposte amministrative. Il 2 novembre 2017, con deliberazione del Consiglio dei ministri, il presidente della commissione straordinaria, Gerardina Basilicata chiamata a guidare il comune di Scafati veniva designato come Prefetto della provincia di Pescara; è stato, dunque, attribuito un doppio incarico in realtà territoriali che presentano particolari e proprie difficoltà.

A giudizio degli interroganti, altro aspetto di peculiare criticità è rappresentato dalla spropositata distanza che intercorre tra i due luoghi d’incarico. A testimoniare le ulteriori problematicità createsi si sono evidenziati ulteriori rallentamenti nell’affrontare le vicende amministrative del Comune di Scafati”. Tra gli esempi più lampanti, Puglia cita una da lui vissuta in prima persona come senatore: “Una delle diverse vicende che attesterebbero le difficoltà e le lentezze a cui sono sottoposti i cittadini di Scafati, è la situazione inerente all’azienda Artecatra, sita nel comune di Scafati, che ha subito un incendio doloso, ma il commissario straordinario non sarebbe intervenuto al proposito con l’attenzione che andrebbe impiegata in simili circostanze.

A nostro parere, questa dimostrazione di disinteresse è frutto del poco tempo che il commissario straordinario può dedicare all’incarico presso il Comune di Scafati”. I senatori quindi chiedono “di sapere se il Ministro sia a conoscenza dei fatti esposti e come intende tutelare le comunità che non sono adeguatamente amministrate, a causa della minor disponibilità derivante dalla gestione di un doppio incarico”.

Sulla stessa scia, anche i promotori dell’interrogazione attraverso i loro rappresentanti in Senato, gli attivisti del movimento 5 stelle di Scafati: “Lo avevamo promesso che avremmo portato all’attenzione del ministro Marco Minniti la gestione della nostra città, circa la mancanza di risposte: si parla delle più elementari esigenze della comunità scafatese. Scafati merita la massima attenzione e finora la gestione commissariale è una delusione.

Per di più ora, il presidente della commissione straordinaria è anche Prefetto nella lontana Pescara e questo di certo, non agevolerà la commissione sul dare le dovute risoluzioni alle problematiche locali – si legge nella nota dei grillini – Abbiamo bisogna di una gestione che ascolti i problemi dei cittadini e guardi alla città con più apertura e meno distanze.

Gestire un Comune non può significare guardare solo ai conti e non ai problemi della comunità. Non si chiedono miracoli, stiamo parlando delle più elementari esigenze. Non si possono avere parchi abbandonati, un’ illuminazione scadente, una sicurezza stradale fantasma, una raccolta rifiuti non adeguata a quanto costa o una sosta a pagamento quantomeno poco a norma: anche la risposta a queste necessità è sinonimo di ripristino della legalità.
Non è giusto che l’intera comunità venga danneggiata dalle scelte scellerate di un’amministrazione: Scafati vuole e merita riscatto, anche da un punto di vista governativo. Il Ministero non può e non deve restare indifferente!”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar