Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Agente fuori servizio originario del Cilento, sventa un furto in Provincia di Cosenza

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Agente di polizia, libero dal servizio, ha arrestato un 43enne, in flagranza di reato, per tentato furto, a Paola, in provincia di Cosenza. L’uomo, originario dell’hinterland cosentino, è gravato da precedenti di polizia per vari reati.

Nella notte del 15 settembre, due giovani poliziotti, M.M e il cilentano L.M, del Commissariato di Stato agli ordini del vicequestore aggiunto Giuseppe Zanfini, liberi dal servizio, si trovavano all’interno dell’attività commerciale della cittadina calabra, nel corso del quale l’uomo e la sua complice sostavano.

I due agenti, insospettiti dall’atteggiamento della coppia, li hanno osservati attentamente e seguito l’uomo, fino a coglierlo sul fatto, in flagranza del reato. I poliziotti hanno così consentito di individuare e fermare il ladro, bloccandolo prontamente.

Attestato che la borsa fosse di proprietà di una dipendente del locale, il soggetto è stato tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato, ed è stato avvertito il sostituto procuratore di turno della Procura della Repubblica, Maria Teresa Grieco, che ha disposto per lo stesso gli arresti domiciliari.

Il 16 settembre, l’attività di iniziativa della polizia di Paola è stata convalidata e il giudice per le indagini preliminari ha disposto l’obbligo di firma nei confronti dell’indagato.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar