Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

“Vaiolo delle scimmie”, arrivano precisazioni anche dall’ASL di Salerno

/
/
/

Tempo di Lettura: 1 minuto

Negli ultimi giorni si sente parlare sempre con più insistenza di questo nuovo virus relativo al “Vaiolo delle scimmie”. Ovviamente tutt la popolazione, alla luce di quanto vissuto fino ad ora con il Covid, è molto spaventata. Al momento stati isolati in Italia sei casi di questo virus, si tratta di un virus che ha come serbatoio un roditore africano, probabilmente degli scoiattoli del genere ‘funisciurus’. Rimarrà, chiariscono i ricercatori dello Spallanzani, un fenomeno contenuto, probabilmente limitato ad un focolaio iniziale circoscritto.

Rassicurazioni anche dal responsabile dell’Asl Salerno Arcangelo Saggese Tozzi. “Non ci dobbiamo preoccupare per il vaiolo delle scimmie, è una malattia con bassissima diffusione e contagio, manteniamo la sorveglianza attiva su tutto questo, i casi precedentemente non c’era la stessa attenzione per rilevarli, è comunque qualcosa che è completamente sotto controllo, non c’è da preoccuparsi in questa fase. Non ci aspetta una replica del Covid”.

Fonte: ottopagine.it

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar